Mostra-laboratorio “Arazzeria Pennese”

Le opere dell’Arazzeria Pennese tornano a Penne grazie ad una mostra-laboratorio allestita nel Museo di Arte Moderna e Contemporanea, ospitato nel Palazzo F. Castiglione in via Muzio Pansa 37. L’inaugurazione si terrà domenica 2 dicembre, alle ore 11, e sarà possibile visitare la mostra fino al prossimo 16 febbraio.
Oltre all’esposizione di pregiati arazzi, sarà possibile osservare le esperte tessitrici all’opera durante la lavorazione di un arazzo di Spalletti.
L’iniziativa rappresenta un passo verso la riscoperta e la valorizzazione di quella che è stata una delle più importanti produzioni artistiche-artigianali pennesi, oggi purtroppo viva solo nei ricordi come gran parte delle tradizionali attività che caratterizzavano la città.

STORIA DELL’ARAZZERIA PENNESE
L’arte della tessitura a Penne è stata sinonimo di eccellenza con l’Arazzeria Pennese, un laboratorio artigianale, sorto negli anni sessanta, per volontà di alcuni docenti dell’Istituto d’Arte di Penne, i professori Di Nicola, Tonelli e D’Addazio. L’attività si indirizzò subito alla lavorazione dell’arazzo a basso liccio e i brillanti risultati ottenuti fin dall’inizio, ne fecero un centro di grande risonanza nazionale ed internazionale. Molti dei maggiori artisti italiani del momento, tra cui Accatino, Afro, Avenati, Brindisi, Baylon, Capogrossi, Conti, fornirono al laboratorio i cartoni per gli arazzi.
Attiva per un trentennio, l’Arazzeria Pennese ha avuto il merito di recuperare l’esperienza e il patrimonio di conoscenze e tecnica maturato nella sezione di tessitura dell’Istituto d’arte Mario dei Fiori. Negli anni della massima espansione, l’attività poteva contare su cinque tessitrici stabili, scelte fra le migliori ex allieve dello storico Istituto, che lavoravano in coppia, su telai a basso liccio.

Di seguito un video con il Prof. Fernando Di Nicola, scomparso da alcuni anni, sul lento declino di questa attività a Penne.

Altri articoli in questa categoria

Altri articoli dello stesso autore

rss Sottoscrivi il feed di questo autore

Taggato come: , , , , ,